Home | La storia | Centenario Torino-Aeritalia

Cento anni di storia dell'Aeroporto Torino-Aeritalia

L'"Aeritalia" compie 100 anni

2-3 luglio 2016. Passaggio sul campo delle Frecce TricoloriDal volo inaugurale del tenente Almerigi per il collaudo del velivolo SP2, avvenuto il 10 luglio 1916 sull'aeroporto di Torino-Aeritalia (vedi p. 106), sono passati 100 anni.
Oltre all'Aeritalia, degli aeroporti italiani oggi in attività solo Cameri (NO) 28 luglio 1910, La Comina (PN) 7 agosto 1910, Venaria (TO) 1910, Aviano (PN) 1911, e Ciampino (Roma) 14 febbraio 1916, hanno superato la soglia dei 100 anni.
LOGONell'intento di dare la giusta enfasi alla ricorrenza, nell'ottobre 2015 è stato formato un gruppo di lavoro che, sotto la direzione dell'Aero Club Torino, si è immediatamente attivato per finalizzare tutti gli aspetti organizzativi.
Al Comitato organizzatore hanno aderito i principali enti pubblici territoriali interessati dall'evento (Regione e Comuni) e le più importanti associazioni di categoria (Unione Industriale, Confindustria, Camera di Commercio, Aero Club d'Italia, ecc.).
La ricorrenza è stata celebrata con il particolare supporto del Comune di Collegno e dell'Unione Industriale attraverso una serie di eventi che hanno ottenuto universale consenso.
Locandina

Il Convegno

Il saluto del presidente dell'Unione Industriale Licia Mattioli all'assemblea dei convenutiPreceduto da una serie di incontri, in varie sedi della città di Collegno, mirati ad illustrare la storia secolare dell'aeroporto, giovedì 30 giugno, presso il Salone dei 500 dell'Unione Industriale torinese, con il saluto del presidente avvocato Licia Mattioli, si è tenuto un convegno dal titolo "L'INDUSTRIA DELL'AEROSPAZIO: PROSPETTIVE DI SVILUPPO FRA COMPETENZE, INNOVAZIONE E RICERCA", mirato sopratutto all'attenzione dei giovani del Politecnico e degli istituti tecnici aeronautici presenti in sala.
Al convegno sono intervenuti l'Aeronautica Militare (gen. Maurizio Nastasi), il Politecnico di Torino (rettore prof. Marco Gilli), l'ITIS Carlo Grassi (prof.ssa Patrizia Chiesa), il Distretto Aerospaziale Piemonte (Tom Dealessandri e Andrea Romiti), Leonardo-Finmeccanica (Valerio Cioffi), Avio Aero (ing. Riccardo Procacci), Thales Alenia Space Italia (ing Pietro Messidoro), UTC Aerospace System Microtecnica (ing. Vittorio Murer), Fondazione ITS Aerospazio (prof. Stefano Serra), Aero Club Torino (dott. Angelo Moriondo). Moderatore è stato il giornalista de "Il Sole 24 ore" dott. Marco Ferrando.
Nel pomeriggio gli allievi delle scuole hanno visitato gli stabilimenti di Thales Alenia in corso Marche e successivamente, sul prospiciente aeroporto Aeritalia, hanno assistito alle prove di volo delle Frecce Tricolori effettuate in vista dell'esibizione di domenica 3 luglio.
Alcuni ospiti del convegno. Licia Mattioli, Angelo Moriondo, Pietro Mulatero, Andrea Romiti, Tom Dealessandri, Paolo Cantarella

La cerimonia inaugurale

La banda comunale di Collegno suona l'inno nazionaleLa cerimonia inaugurale ha avuto luogo sull'aeroporto, alle ore 11 di sabato 2 luglio 2016, alla presenza delle autorità cittadine di Collegno, dei rappresentanti della città di Torino, della Regione Piemonte, del Governo, e delle industrie aerospaziali.
Dopo i saluti di rito dalle autorità presenti, il sindaco di Collegno Francesco Casciano, accompagnato dalle note dell'inno di Mameli, suonato dalla fanfara comunale, ha proceduto al taglio del nastro del settore espositivo, situato nell'area sud dell'aeroporto, inaugurando ufficialmente i festeggiamenti del centenario.
Taglio del nastro. Da sinistra: Umberto D'Ottavia, Nino Boeti, Silvana Accossato, il sindaco Francesco Casciano, Angelo Moriondo, Matteo Cavallone, Isabella BiolettiSaluto del sindaco di Collegno Francesco CascianoSi stima che nella giornata di sabato una folla di oltre 20.000 persone abbia visitato gli stand espositivi, la mostra statica degli aerei storici (circa 40) giunti da ogni parte d'Italia e quella delle auto storiche (circa 30) esposte dal "Gruppo auto storiche FIAT".
alt

La partecipazione dell'Associazione Nazionale Carabinieri

In occasione dei festeggiamenti per celebrare il Centenario dell'aeroporto Torino-Aeritalia, e in considerazione del 50° anniversario della formazione del 1° Nucleo Elicotteri dei Carabinieri di Torino (NEC), l'Associazione Nazionale Carabinieri ha allestito un importante spazio espositivo che ha accolto oltre a una mostra cine-fotografica per ricordare le figure aeronautiche più significative dell'Arma, anche e sopratutto una mostra statica di mezzi storici sia stradali che aeronautici tra cui il restaurato elicottero storico AB 47 G3B1 marche CC 24 - MM 80891, donato all'Arma dalla Fondazione Museo Agusta di Gallarate.
L'ingresso agli stand della ANCL'omaggio delle Frecce Tricolori alla medaglia d'oro generale Carlo Alberto Dalla ChiesaLa mostra statica dell'elicottero storico dei Carabinieri AB47 G3B1

La premiazione degli atleti tricolori

La giornata del 3 luglio era iniziata con la premiazione, sul palco dell'Aeronautica Militare alla presenza del generale Lucio Bianchi, degli atleti azzurri 2015 per le specialità aeronautiche.
La premiazione, che solitamente si celebra a Roma alla presenza della presidenza del CONI, si è tenuta a Torino per volere del Presidente dell'AECI, senatore Giuseppe Leoni per dare maggior risalto ai festeggiamenti del Centenario dell'aeroporto.
Premiazione atleti Generale Lucio BianchiSenatore Giuseppe Leoni, presidente dell'Aero Club d'Italia

L'Air Show

I dati divulgati dal comune di Collegno parlano di circa 140.000 spettatori presenti sul campo per assistere all'air show svoltosi domenica 3 luglio, che ha visto come indiscussi protagonisti i piloti della Pattuglia Acrobatica Nazionale – Frecce Tricolori, che si sono esibiti con i loro Macchi 339 in chiusura di manifestazione.
Uomini della AIB della Protezione Civile che fanno un rinfresco alla folla del 3 luglioNel pomeriggio, un intenso programma sotto la regia del Direttore della manifestazione generale Cesare Patrono ha permesso di assistere per oltre 4 ore alle più svariate acrobazie ed esibizioni nelle diverse specialità aeronautiche con un programma che ha visto, tra gli altri, l'esibizione delle pattuglie We Fly Team (Texan 2.0), Pioneer Team, P-3 Flyers, Captens (CAP 10), Blue Circe (FL 100); dei solisti Del Buono, Racioppoli, Filippini e altri, oltre alle esibizioni degli elicotteri dell'Esercito e dell'Elisoccorso AB 139 (Airgreen).§
altaltaltLa pattuglia svizzera dei Pilatus PC-3La pattuglia dei PionnerO1E Bird-Dog di RossettoL'aliante ASK-21 con Pietro FilippinialtaltBoeing Stearman con Danielle La pattuglia Blue CirceI paracadutisti dello Sky Dream CenterLa pattuglia svizzera dei Pilatus P-3 esegue una spettacolare aperturaAB/AW 139 dell'Aeronautica MilitareL'SA 315 B (Lama) dell'AirgreenDeltaplano di Marco BaloccoL'AB-139 Airgreen per l'elisoccorso del 118C-27J di Leonardo-Finmeccanica in esposizione staticaMarianne e Adam Shaw con i CAP-10Zlin Z-50 di Guido RacioppoliL'Aerogallo di Daniele BeltrameExtra 330SC HB-MTE di Emilio Del Buono

... arrivano le Frecce Tricolori

In chiusura l'esibizione della PAN (Pattuglia Acrobatica Nazionale) – Frecce Tricolori (che mancava da Torino da oltre 30 anni), ha sollevato l'entusiasmo dei presenti, a degna conclusione di un evento che ha ricevuto unanime consenso, sia sotto il profilo spettacolare che organizzativo.
altaltaltalt

Le opere connesse

Per contribuire alla celebrazione del centenario il Comune di Collegno, di concerto con Thales Alenia Space e Altec, ha creato il cosiddetto "museo urbano" lungo viale Certosa prospiciente l'aeroporto, trasformandolo di fatto in "viale dell'aerospazio", allestendo, in aggiunta alla rotonda Quarantelli inaugurata nel 2009, nel mezzo della quale già era stato posto un AMX (vedi p. 198), altre due rotonde, nella prima delle quali è stato apposto un simulacro di capsula spaziale con tanto di astronauta all'interno e nella seconda una copia del "Rover" che venne inviato in esplorazione su Marte.
La rotonda con il simulacro del modulo spazialeLa rotonda di Viale Certosa con la replica del Mars RoverSempre nell'ottica celebrativa, nel giugno 2016 è stata completata la ricostruzione dell'hangar crollato con la nevicata del 1986 (vedi p. 162) completando nel contempo i lavori infrastrutturali per l'elisoccorso 118 (servizio antincendio, fognature, utenze).
Il nuovo hangar inaugurato nel giugno 2016