I protagonisti: Mario De Bernardi

De Bernardi (nato a Venosa in provincia di Potenza nel 1893), si era arruolato nel 1911, a 18 anni, come volontario nella guerra italo-turca.

19 GammaIF pilota DebernardiNel corso della Prima guerra mondiale fece parte del 2° Reggimento Piemonte Reale Cavalleria di Pinerolo, lo stesso di Francesco Baracca, e a lui viene attribuito il primato di essere stato il primo italiano ad abbattere un aereo nemico, nel cielo di Verona. Divenne poi collaudatore di aerei per le industrie Pomilio.
Nel 1926 partecipò alla nona edizione della Coppa Schneider che quell’anno si svolse a Hampton Roads, in Virginia (Stati Uniti).
La Coppa Schneider era una gara di velocità di velocità per idrovolanti. Gli aerei compivano un percorso su circuito triangolare. Tale competizione era stata ideata dall’ingegnere francese Jaques Schneider nel 1913, per favorire il progresso tecnologico soprattutto in campo motoristico.
Il 13 novembre De Bernardi ai comandi di un idrocorsa Macchi M.39, vinse la competizione percorrendo i 350 km del circuito alla media di 396,7 km/h e stabilendo il nuovo record mondiale di velocità per idrovolanti. Pochi giorni più tardi, sul medesimo aereo, riuscì a migliorare ulteriormente il suo stesso primato.
Nel 1927 difese la coppa nella decima edizione svolta quell’anno a Venezia. Pur dovendo abbandonare la competizione per un problema al motore del suo idrocorsa Macchi M.52, batté nuovamente il record di ve­locità raggiungendo i 479.290 km/h.
Nel 1928, con un idrocorsa Macchi M.52R, fu il primo uomo a superare la velocità di 500 km/h, raggiungendo i 512,776 km/h.
Nel 1931 vinse a Cleveland le gare di acrobazia del National Air Races.
Nel 1940-41 fu il primo italiano a pilotare un aeroplano a reazione Caproni-Campini N.1/C.C.2.
Molte furono le sue imprese aeronautiche e per esse gli fu attribuita la medaglia d’oro al valore aeronautico e nel 1959 gli venne intitolato l’aeroporto di Pratica di Mare (Pomezia–Roma).

Morì l’8 aprile 1959.

20 De Bernardi su Fiat CR 1925



2018 © Aero Club Torino - Tutti i diritti riservati - CF: 01395280017 - Credits

Privacy Policy Cookie Policy